L’organo della chiesa di S. Francesco (S. Fortunato) a Falerone è opera di Angelo Morettini di Perugia (1799-1877), uno dei più famosi ed abili organari dell’Ottocento. Allievo del celebre Sebastiano Vici di Montecarotto, il Morettini ne continuò e potenziò la concezione tecnico-estetica dell’organo, costruendo durante la sua lunga ed operosa vita circa 200 strumenti dislocati in Umbria, Marche e Lazio. Alla sua morte la fabbrica passò nelle mani del figlio Nicola. Stando al primo catalogo degli organi Morettini dato alle stampe da Angelo nel 1838, l’organo di Falerone rappresenta l’Op. 39 e fu completato nel novembre del 1835; ne fu committente padre Angelo Ludovici OFMConv., allora superiore del convento di Falerone, come si ricava sia dall’iscrizione patronimica dello 

L'organo Angelo Morettini op.39

in San  Fortunato, Falerone (Fermo) - Inaugurato il 20 agosto 2016 - Distrutto dal sisma del 24 agosto a 4 giorni dall'inaurazione. Non abbiamo parole.

 strumento (v. sotto), sia da una memoria a stampa in suo onore /in forma di epigrafe) incollata all’interno della cassa dell’organo.  La disposizione fonica è la seguente:

Principale Basso (8’)                          Voce Umana (S, 8’)

Principale Soprano                             Traversiè (S, 8’)

Ottava                                                Flauto Ottavino (S, 4’)

Decimaquinta                                     Decimino (S, 1, 3/5’)

Decimanona                                       Violetta (B, 4’)

Vigesimaseconda                               Violoncello (B, 8’)

Vigesimasesta                                    Lira (S, 16’)

Vigesimanona                                    Voce in XII (2, 2/3’)

Trigesimaterza (fino a Fa3)                Tromboncini Bassi (eliminati)

Trigesimasesta (fino a Do3)               Tromboncini Soprani (eliminati)

Controbassi (P, 16’)                           Tromboni (P, 8’)

Grancassa e Campanelli (perduti, saranno reintegrati in una fase successiva del recupero dell'organo)

 

Divisione B/S tra Do3 e Do diesis 3.

Tiratutti a manovella (dall’Ottava), Tamburo acustico al Pedale.

Due mantici cuneiformi a 5 pieghe, fuori cassa, azionabili manualmente a corde con carrucole. Somiere maestro di noce, a tiro con 20 stecche, chiuso da anta unica assicurata con naselli. Somiere di basseria chiuso da 2 ante assicurate con naselli, con stecca dei Tromboni.

Crivello di legno.

Sul piede della canna di facciata, iscrizione stampigliata: “ORGANA HAEC/ AD MAJOREM DIVINI CULTUS DECOREM/ ANGELO MORETTINIO PERUSINO/ R.P. ANGELUS LUDOVICI/ EXEQUI MANDAVIT/ MDCCCXXXV”. La scritta “Morettini” e la data “1835” si rilevano anche su altre parti esterne ed interne dello strumento.

A parte le perdite già segnalate di interi registri (Tromboncini Bassi e Soprani) e di accessori (Campanelli e Grancassa), il resto del materiale fonico è quasi totalmente presente e ben conservato

Il somiere maestro è stato oggetto di accurato e profondo restauro, in quanto devastato anche dal tarlo oltre che dall'azione del tempo.

Il canneggio è stato completamente restaurato, censito e riportato alle forme e lunghezze originali, curando il recupero dell'intonazione nel modo piu' conforme possibile alla tradizione del grande maestro umbro, famoso per l'affidabilità e robustezza dei suoi strumenti e per la sonorità tonda, imponente ma al contempo sgargiante. Abbiamo avuto modo di riascoltarlo sopo per 4 giorni. Il 24 agosto alle ore 3.36 il sisma ha beffato anche S. Fortunato, distruggendo l'organo.

 
Mobile IT( +39 347 4448390 - 347 6883326   
Mobile FR  +33 6.08708175
E-mail        formentelli.m@gmail.com
Sedi in  Italia e Francia
operiamo a livello internazionale

www.michelformentelli.com      Facebook

  • Facebook Clean
  • Google+ Clean
  • Flickr Clean

© Artigiana Formentelli S.A.S.. - Largo Sossanta, 4 - Camerino (MC) - Italia  - P.I. /C.F. 01810810430

© Orgue Henri Saby -Michel Formentelli S.A.R.L. - 23, Rue de la Vallée - 26240 SAINT UZE - FR  - TVA FR09309305936