Abeto (Preci) - Organo Raffaele Fedeli (1784)

Chiesa parrocchiale di S. Martino - IN ATTESA STIMA DEI DANNI DEL SISMA
Il restauro dell'Organo Raffaele Fedeli (1784), opera dell'organaro dalle origini Marchigiane della Rocchetta di Camerino è stato reso possibile grazie all'interessamento della comunità locale, la Pro Loco di Abeto ed la direzione regionale del Ministero delle Attività Culturali. La numerosa stirpe della Famiglia Fedeli termino' con Zeno Fedeli, morto nel 1929, autore del particolare e bellissimo strumento di Borgiano, in restauro anch'esso nella nostra bottega. La paternità dell'organo di Abeto è certa: dalla siglia sulla canna di facciata e dalla fattura di molti elementi decorativi, come i modiglioni sagomati della tastiera, i frontalini decorati a chiocciola ed il somiere con le ante smussate, nonchè la grafia delle incisioni sulle canne. I registri da concerto e non solo, sono spezzati, e sono presenti molti accessori acustici e meccanici cari alla scuola barocca.

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/7
Composizione Fonica
 
Principale Basso 8'
Principale Soprano 8'
Ottava Bassa 4'
Ottava Soprana 4'
Voce Umana 8', dal do3
Flauto in XII Basso
Flauto in XII soprano
XV 2'
XIX 1'1/3
XXII 1'
XXVI
XXIX
Tromboncino 8' Bassi
Tromboncino 8' Soprani
Rinforzi 8' al Pedale
Tamburo
Tiratutti  alla veneta
Doppi comandi sia a pedale che a tirante per gli Usignoli ed il Tamburo
 
Somiere maestro a tiro, scavato in un unico blocco, con antine di noce smussate. Ventilabri in abete, guide laterali, molle e tiranti in ottone, cappucci in pelle d'agnello. Crivello originale in pioppo, con numerazioni originali a china. Mantici ricostruiti da originali Fedeli, in sostituzione del mantice a sacco
Il restauro condotto secondo criteri filologici ha conservato rigorosamente ogni elemento originale, individuando l'adeguata correzione delle manomissioni o alterazioni successive; è stata completata la lacuna sul materiale fonico con la ricostruzione di alcune canne del ripieno e dell'intero registro a linguetta Tromboncino Bassi/Soprani. La panca organista è originale. La parte finale ha visto il recupero del corista originale, dell'armonia strumentale con intonazione e accordatura effettuata in loco. L'organo è stato inaugurato da Giandomenico Piermarini domenica 18 agosto 2013.